Pacchetti

Immagini (4)
Programma
Tariffe
Altro
Informazioni

ALESSANDRIA PREZIOSA - ITINERARIO 4 ALESSANDRIA TORTONA

21/03/2024 - 06/10/2024
3 GIORNI / 2 NOTTI
Via San Lorenzo 21, Palazzo Monferrato, Alessandria
Culturale


Descrizione attività

La mostra Alessandria Preziosa. Un laboratorio internazionale al tramonto del Cinquecento (21 marzo – 6 ottobre 2024, Palazzo del Monferrato di Alessandria), in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi, ha al centro la città di Alessandria e il suo territorio e ne racconta la civiltà creativa tra Cinque e primo Seicento, focalizzandosi in particolare sulle arti suntuarie, a ridosso dell’avvento del Manierismo internazionale negli anni della Controriforma cattolica. Per questo l’esposizione non termina all’interno della sale di Palazzo Monferrato, ma vuole essere itinerante e si estende in alcuni luoghi di cultura della provincia di Alessandria, il cui patrimonio artistico – coerente con il tema della mostra - non è stato spostato per essere esposto, ma viene invece segnalato come oggetto di visita ad hoc a tutti i visitatori di palazzo Monferrato.

Programma

Giorno 1

Arrivo in Alessandria nel pomeriggio e tempo a disposizione per visitare la mostra Alessandria Preziosa a Palazzo Monferrato.

Alessandria preziosa si articola in sette sezioni composte da circa ottanta opere, in cui protagoniste sono le sculture in metallo prezioso, evidenziando il ruolo determinante svolto dalle arti suntuarie, dall’oreficeria alla toreutica, dall’arte degli armorari all’intaglio delle pietre dure. L’obiettivo della mostra è duplice: da un lato delineare l’avvento del manierismo internazionale foriero di un nuovo senso della realtà e della forma, attraverso una selezione di oreficerie e oggetti in metallo, ma anche dipinti su tela e tavola e sculture in legno e marmo che meglio dialogano con le arti preziose; il secondo focus del progetto è quello di mostrare e dimostrare come l’attuale territorio della provincia di Alessandria fosse luogo di convergenza di forze e culture diverse, che non sfiguravano al confronto di altre più gloriose città padane, ma anzi rappresentava una felice eccezione, in cui influenze nordiche si misuravano con quelle provenienti da Firenze e Roma.

La mostra Alessandria Preziosa, un laboratorio internazionale al tramonto del Cinquecento prosegue il suo percorso espositivo ad Alessandria all’interno di Palatium Vetus, l’antico palazzo comunale della città medievale, attualmente sede della Fondazione CRA. In modo autonomo oppure attraverso visite guidate il visitatore può scoprire, a pochi passi da Palazzo Monferrato, una realtà museale con dipinti rappresentativi ed interessanti del territorio alessandrino coevi alle opere esposte ad Alessandria Preziosa. In particolare, al piano superiore del Broletto della Fondazione CRA i dipinti, che dalla metà del Cinquecento al primo Seicento fanno parte della sua collezione, dialogano con i capolavori della mostra, offrendo l’opportunità di una visita gratuita ai tanti preziosi manufatti, alcuni dei quali concessi in prestito per l’esposizione di palazzo Monferrato, come Santa Margherita o la devota immagine della Madonna di Crea entrambe del pittore Guglielmo Caccia detto il Moncalvo. Da Gaudenzio Ferrari con la raffigurazione di Cristo e la Samaritana, una scelta iconografica precisa rispetto alla crisi religiosa che sfocerà nel concilio tridentino, continuando con le tavole di Defendente Ferrari, Bernardino Lanino sino alle opere di Moncalvo e alla grande pala di Crivelli commissionata per la chiesa di san Marco in Alessandria sarà possibile intraprendere un cammino nell’arte ed un viaggio nel tempo in un contesto alessandrino crocevia di identità e culture differenti.

A seguire passeggiata nel centro storico della città e Wine Cocktail Experience per scoprire uno dei 5 drink realizzati con i vini più famosi della provincia di Alessandria: Dolcetto di Ovada, Derthona Timorasso, Cortese Gavi, Grignolino e Brachetto d'Acqui (in collaborazione con le Enoteche Regionali della Provincia di Alessandria).
Cena libera e pernottamento in hotel 4 stelle centrale.

Giorno 2

Dopo colazione trasferimento Tortona e lungo il tragitto sosta a Torre Garofoli dove (su prenotazione) è possibile visitare Chiesa di S.Giustina e il ciclo pittorico della Vita di Sant’Agnese di Camillo Procaccini. La costruzione della chiesa di Torre Garofoli cominciò nel 1590 per volontà di Giustina Garofoli, discendente da un’antica e nobile famiglia tortonese. La costruzione della chiesa di Torre Garofoli non fu l’unico segno della grandezza di Giustina, la quale, nella stessa chiesa di Tortona in cui la principessa Cristierna di Danimarca aveva voluto una cappella dedicata all’Immacolata, ne fece realizzare una grandiosa intitolata a Sant’Agnese, avvalendosi delle relazioni che intratteneva con l’ambiente milanese in cui lavoravano i maggiori artisti di quegli anni. Relazioni strette grazie al secondo marito, Prospero Visconti, che essendo anche un collezionista e un mercante d’arte, è probabile avesse contatti con quello che allora era considerato il principe dei pittori milanesi, Camillo Procaccini: a lui Giustina Garofoli decise di affidare la decorazione della cappella di Sant’Agnese.
Questi dipinti furono trasferiti nella chiesa di Santa Giustina a Torre Garofoli dopo il 1880, ossia dopo che, per volontà di Vittorio Guidobono Cavalchini Garofoli, furono eseguiti importanti lavori di restauro che diedero alla chiesa l’aspetto attuale.

Arrivo a Tortona e pranzo libero.

Nel pomeriggio visita alla Cattedrale e al Museo Diocesano Alla fine del Cinquecento il rinnovamento architettonico promosso dalla Controriforma determina la nascita di molti cantieri cittadini, a partire da quello della nuova Cattedrale. Infatti l’antico edificio che sorgeva sul colle andò distrutto nel 1609, dopo che fu inglobato nelle fortificazioni del castello e trasformato in polveriera dagli Spagnoli. La nuova Cattedrale fu ricostruita nella parte bassa della città a partire dal 1574 e consacrata nel 1583 dal vescovo Cesare Gambara, alla presenza della Signora di Tortona, Cristierna di Danimarca. Le opere oggi conservate nella chiesa madre e nel vicino Museo Diocesano confermano che nella produzione pittorica la cultura figurativa tortonese risente profondamente di quella milanese, a partire dalla pala d'altare di Aurelio Luini raffigurante la Madonna con Gesù Bambino tra i Santi Sebastiano e Rocco del 1592 (Cattedrale, navata sinistra). Con la scuola pittorica di Camillo Procaccini e di Giovan Mauro della Rovere detto il Fiamminghino, la città diventa fertile laboratorio per immagini rispettose dei canoni controriformati e moderne dal punto di vista stilistico.

Cena in una delle enoteche del centro alla scopereta del vino simbolo del territorio il Derthona Timorasso DOC oppure in ristorante gourmet (con supplemento). Pernottamento in b&B / agriturismo.

Giorno 3

Dopo colazione trasferimento a San Sebastiano Curone: il borgo è stato fulcro del commercio tra Genova e lo Stato di Milano e questa sua vocazione la si ritrova nella sua conformazione urbana fatta di strette vie acciotolate e alte case a più piani alcune con artistici portali di pietra scolpita.
Visita ala chiesa parrocchiale intitolata a San Sebastiano che si affaccia sulla piazza principale del paese, circondata da palazzi in stile liberty.
Al suo interno si conservano opere interessanti, come, su un altare laterale a sinistra, la grandiosa ancona della Crocifissione, in legno policromo, attribuita a Stefano Vil, intagliatore di origine tedesca, autore soprattutto di cori lignei. L’ancona, eseguita a pannelli scolpiti su due piani prospettici per creare l’illusione della profondità, è racchiusa entro un altare coevo: rappresenta simultaneamente, la scena della morte di Cristo sulla croce e il Compianto. In alto al centro si trova la figura del Cristo crocifisso, unica parte mobile, scolpito a tutto tondo e poggiato su una croce dipinta in fibra grezza di abete; sullo sfondo la rappresentazione di un cielo dove coesistono sole e luna e la riproduzione delle mura e di un borgo, forse la stessa San Sebastiano. In primo piano sette figure (Madonna, S. Giovanni, Maddalena, Giuseppe di Arimatea, tre Marie) scolpite quasi a tutto tondo.

Lasciato San Sebastiano ci si dirige verso Fabbrica Curone per la visita con degustazione ad un importante caseificio per la produzione del formaggio Montebore: La storia del Montébore inizia nel lontano XV secolo e più precisamente nel 1489, anno in cui a Tortona si celebrarono le nozze fra tra Isabella d’Aragona e Gian Galeazzo Sforza, nipote di Ludovico il Moro, e reggente del Ducato di Milano. Il Montébore compare infatti qui come l'unico formaggio servito in tavola in occasione di questo sfarzoso banchetto nuziale, si dice per volontà del cerimoniere Leonardo da Vinci che per questo ideò la particolare forma a torta nunziale.

Su prenotazione possibilità di continuare il tour alla scoperta della provincia di Alessandria con:
- Volpedo visita ai luoghi pellizziani (Museo e casa dell'artista)
- Visita alla Pieve di Viguzzolo
- visita di Vho, uno dei borghi più belli d'Italia
- visita al Museo di Arte Sacra di Rocchetta Ligure
- Castellania Coppi visita alla Casa Museo di Fausto Coppi per conoscere la leggenda del grande campione
- itinerario trekking in Val Curone o Val Borbera con guida ambientale escursionistica
- noleggio ebike e tour in Val Curone con guida cicloturistica
- visita con degustazione alla scoperta del Salame Nobile del Giarolo
- aperitivo sulle Strette del Pertuso e visita al Museo del giocattolo di Borghetto Borbera

Alessandria preziosa. Un laboratorio internazionale al tramonto del Cinquecento avrà sede a Palazzo del Monferrato di Alessandria, con la curatela di Fulvio Cervini e la progettazione organizzativa di Roberto Livraghi, Direttore di Palazzo Monferrato. L’esposizione è promossa da Camera di Commercio di Alessandria-Asti, Regione Piemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Comune di Alessandria, Consulta per la valorizzazione dei beni artistici dell’Alessandrino, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo, la Fondazione Slala e l’ATL Alexala.

Un progetto unico realizzato in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi, che vedrà confluire ad Alessandria prestiti da parte della Galleria fiorentina, dell'Opificio delle Pietre Dure e da alcuni dei più importanti Musei italiani.

Informazioni ed Orari

Mostra Alessandria Preziosa a Palazzo Monferrato
Giorni e orari d’apertura
Venerdì, sabato e domenica 10-13 e 16-19
Martedì, mercoledì e giovedì su prenotazione

Torre Garofoli (Tortona)
Parrocchia di S. Giustina
strada Cerca, 7- fraz. Torre Garofoli - 15057 Tortona (AL)
Parroco Curone Mons. Carlo
su prenotazione

Parrocchia della Cattedrale
Piazza Duomo - 15057 TORTONA (AL)
Orari: tutti i giorni con orario continuato dalle 7.30 alle 19

Museo Diocesano Tortona
Sabato e domenica
ore 15,30-18,30 (da ottobre a maggio)
ore 16,00-19,00 (da giugno a settembre)

Parrocchia di S. Sebastiano
Piazza Roma 1 - 15060- San Sebastiano Curone (AL)
Orari: invernale: 8-19 in inverno; estivo: 7.30-24

Tariffe / supplementi

Tariffe a persona a partire da:

€ 280,00 (gruppo di 2 pax)

La quota include:

Una notte di pernottamento in Alessandria in hotel 4 stelle centrale e una notte di pernottamento in b&b agriturismo di charme vicino a Tortona con sistemazione in camera doppia con colazione - ingressi alla Mostra Alessandria Preziosa a Palazzo Monferrato e a Palatium Vetus - visita alla Chiesa di Torre Garofoli (esclusivamente su prenotazione) - visita alla Cattedrale di Tortona e al Museo Diocesano - cena in enoteca a Tortona (vini esclusi) - Visita alla Chiesa parrocchiale di San Sebastiano Curone - visita e degustazione caseificio con produzione di Montebore - assicurazione

La quota non include:

Trasferimenti, city tax, esperienza facoltativa ultimo giorno, pranzi/cene non indicati, extra e tutto quanto non indicato nella voce la quota comprende

Eventuali supplementi:

Guida turistica abilitata euro 180.00 HD - al giorno

Altro

Formula vacanza:

Gruppi, Individuali

Accompagnamento/guida:

Sì, su richiesta con supplemento

Informazioni