Monferrato, Casalese da scoprire

Casale Monferrato
12/07/2018 - 30/12/2018

Culturale

Descrizione attività

1. GIORNO

Arrivo in un'affascinante e signorile struttura con la piscina che guarda le vallate di Rosignano,  situata ad appena 2 km dal centro di  Casale Monferrato. L’edificio, immerso tra colline di vigneti nella pace e nel silenzio, è una bella costruzione in tufo tipica del Monferrato che nel 1881 era già cantina. E' presente inoltre un rinomato ristorante per la cena.

Gli arredi, dove è stato possibile il restauro, sono originali dell’epoca, altri invece sono fedeli ricostruzioni. Lo stesso vale per i pavimenti, le decorazioni murali e gli stucchi. In ogni stanza sembra davvero che il tempo si sia fermato. Tuttavia sarebbe riduttivo limitarsi a un giudizio estetico o funzionale. Ciò che davvero contraddistingue la location è l’atmosfera. Zone relax a bordo piscina d'acqua salata d'estate ed un salottino con camino durante l'inverno.

Check in.

Degustazione in struttura di vini rossi e bianchi di produzione con tagliere di salumi e formaggi.

Relax e cena in hotel.

Pernottamento.

 

2. GIORNO

Colazione in hotel.

Visita guidata di Casale Monferrato, città ricca di storia e di bellezza; fondata in epoca ligure o celto gallicache  divenne municipium romano. Entrò a far parte del  Monferrato sotto Aleramo. In seguito venne  distrutta dagli eserciti di Milano, Asti, Vercelli ed Alessandria, timorosi della potenza delle famiglie casalesi dell’inizio del XIII secolo; la città fu successivamente oggetto di contesa tra le famiglie dei Grassi e dei Cane, per poi passare sotto il dominio del Marchese del Monferrato Teodoro I Paleologo e, nella seconda metà del Cinquecento, sotto i Gonzaga che la resero uno dei centri più prestigiosi d’Europa. Prestigio apprezzabile durante la visita della città, ricca di tesori architettonici, edifici civili e religiosi, piazze e portici. Imperdibili sono il Duomo, la Sinagoga, Castello dei Paleologi e molto altro.

Pranzo presso una trattoria tipica del centro storico.

Nel pomeriggio visita e degustazione presso un famoso laboratorio in cui si producono i famosi biscotti chiamati Krumiri, il simbolo della città dal 1878. I Krumiri sono fatti esclusivamente a mano da sempre. La produzione è un processo semplice ma delicato che richiede esperienza e passione.

Cena libera e pernottamento

 

3. GIORNO

Nel pomeriggio visita ad un castello situato in posizione dominante sulla valle del Po; tra i più antichi e i più vasti del Monferrato, viene citato da fonti storiche già nell'VIII secolo. All' interno è presente un labirinto, monumento storico che costituisce uno dei rarissimi esempi documentati di labirinto nell'ambito dei giardini storici del Piemonte. I significati sono molteplici: viaggi mitologici, religiosi, filosofici, matematici. Da sempre luogo di rilevante importanza strategica ed economica, questo imponente maniero è stato per lungo tempo teatro di assedi e di guerre. Oggi Giacomo Cattaneo Adorno Giustiniani e la sua famiglia proseguono l'opera di ristrutturazione e valorizzazione del castello, insieme ad una produzione di vino che coniuga le attuali conoscenze dell'enologia con il rispetto della tradizione. Trasferimento a Crea per la visita del santuario.

Al termine della visita degustazione dei vini di produzione.

Nel pomeriggio trasferimento al Sacro Monte di Serralunga di Crea che  si erge su una collina a circa 400 metri di altezza sul livello del mare.
L’origine della località si deve a Sant'Eusebio, vescovo di Vercelli, lì verso il 350 d.C. avrebbe portato la statua lignea della Madonna col Bambino e lì avrebbe fatto edificare un primo oratorio. In realtà la statua della Madonna è del XIII secolo e poco si sa sulla sua provenienza. Fu il re d'Italia Arduino, agli inizi dell'XI secolo, a volere il luogo avesse una chiesa vera e propria, in grado di accogliere i sempre più numerosi pellegrini. Da qui la realizzazione di una chiesa di dimensioni ridotte e di un convento per gli Agostiniani. Nei pressi del santuario, sorge il Sacro Monte.

Al termine della visita gli ospiti saranno attesi per una “merenda sinoira” presso la Grignolinoteca del ristorante del Santuario, baluardo della cucina tradizionale piemontese e ospitato nelle ampie sale del palazzo prospiciente il Santuario, e che accoglie le etichette di una sessantina di produttori casalesi e astigiani.

La merenda Sinoira è una tradizione piemontese che si consuma solitamente tra la merenda e la cena e che è simile al momento dell’aperitivo, ma con la degustazione di piatti rigorosamente del territorio accompagnati da vino locale.     

Ritorno in hotel e cena libera.

Pernottamento.

 

4. GIORNO

Colazione in hotel e partenza verso Cella Monte e i suoi infernot. Il territorio è caratterizzato da un paesaggio e prevalenza di aree boschive, vigne e coltivi. Nel 2014 il Comune di Cella Monte ha ottenuto il riconoscimento Unesco come patrimonio dell’umanità per i paesaggi a vigneto e la presenza degli infernot. E’ un piccolo paesino sulle colline di Casale Monferrato le cui origini risalgono al XVII secolo e in cui si respira lo spirito della tradizione monferrina. 

Visita in una cantina a conduzione familiare che custodisce il tesoro sotterraneo: l’infernot. Si tratta di piccoli vani ipogei interamente scavati nella pietra da Cantoni ricavati per il microclima adatto alla conservazione del vino.

Al termine della visita degustazione dei vini di produzione.

Pranzo libero e trasferimento ad Altavilla Monferrato.

Visita di una realtà che si occupa della produzione di grappa e, inoltre, di prodotti dolciari a base di grappa, per esempio frutta e zuccherini. L’azienda ha radici storiche importanti da 7 generazioni che hanno permesso di consolidarsi sempre più come realtà produttiva indelebilmente contraddistinta dalla sua aderenza alla tradizione dei distillatori Monferrini e diventando così una delle grapperie più prestigiose e premiate, sia in Italia che all’estero. La famiglia ha saputo reinterpretare la tradizione trasformandola in un prodotto contemporaneo e “green” accessibile anche ad un pubblico più giovane. La distilleria ad oggi è ancora a conduzione familiare ed è gestita dalle tre figlie della penultima generazione.

Al termine della visita degustazione della grappa di produzione.

Rientro in hotel.

Cena e pernottamento.

 

5. GIORNO

Colazione e check out.

Informazioni

La quota comprende:

  • 4 notti in camera doppia in una Tenuta con prima colazione
  • 2 cene ( bevande escluse)
  • 1 degustazione presso la tenuta
  • visita e degustazione in una castello
  • visita e degustazione in una cantina di Cella Monte
  • visita e degustazione in azienda produttrice di grappa
  • 1 pranzo ( bevande escluse)
  • 1 merenda sinoira
  • 1 visita guidata di Casale Monferrato

 

La quota non comprende:

  • Transfer, eventuale tassa di soggiorno, extra e tutto quello che non è indicato alla voce “la quota comprende”
a cura di:
 
Consorzio Operatori Turistici Asti e Monferrato - Sistema Monferrato & StileDivino Italy
Comuni interessati

Cella Monte, Altavilla Monferrato, Serralunga di Crea

Indirizzo e contatti
- 15033 Casale Monferrato (Alessandria)

Link
http://www.sistemamonferrato.it