ALEXALA partner del 2° workshop “Chinese Friendly Italy” in programma a Shanghai il 19 ottobre 2017

La scelta di ALEXALA è stata stimolata in particolare dallo sviluppo del turismo culturale cinese, una scelta da pionieri, perché al momento le destinazioni che hanno saputo cogliere di più questo sviluppo, sono state Gran Bretagna, Usa e Francia. Nel Regno Unito si registrano incrementi a due cifre nelle visite dei turisti cinesi in alcuni musei. I musei reali di Greenwich nel 2016 hanno avuto un incremento del 74% sull’anno precedente, e tra i motivi che hanno portato a questo risultato c’è stata la presenza diretta a diverse iniziative BtoB a Shanghai. Per cogliere questo trend, in Gran Bretagna è stato da poco lanciato un programma di visita dei luoghi amati dal poeta cinese Xu Zhimo. In Francia si stima che i visitatori cinesi del Louvre abbiano raggiunto nel 2015 la cifra record di 800 mila ingressi. Si consideri che sono una quindicina i musei di Parigi attivi su uno dei Social cinesi più importanti come Weibo. Anche in Italia diversi musei segnalano un crescente interesse dei cinesi: dal Peggy Gugghenheim di Venezia al museo del Duomo di Firenze. Quest’ultimo registra oltre 215 mila ingressi cinesi; l’incremento degli ultimi 5 anni sarebbe pari al 300%, un incremento superiore addirittura a quello registrato dal MoMa di New York che negli ultimi 5 anni ha visto crescere gli ingressi cinesi del 200%. Percentuali di incremento del 20% sui turisti cinesi sono state registrate nel 2016 anche al Maxxi di Roma e al Museo Ferrari.

 

Compagna di ALEXALA in questa avventura nel Paese della Grande Muraglia sarà in particolare la Pinacoteca “il Divisionismo” di Tortona, che interverrà al workshop con una persona appositamente formata sul mercato turistico cinese (http://www.italychinafriendly.com/index.php?cont=item&lang=it&id_item=91).

 

Al workshop saranno presenti 70 tour operator cinesi che incontreranno una quindicina di realtà italiane, tra cui gli alberghi della costiera Amalfitana (Consorzio Amalfi Qualità), i Tour Operator Alidays e Holly Tour, oltre ad alberghi della Sardegna e di Mantova, e quasi certamente il Peggy Guggenheim di Venezia. L’evento si svolgerà nel centralissimo e prestigioso Shanghai Guxiang Hotel, secondo una formula già sperimentata con successo: la prima parte dell’evento è dedicata a brevi presentazioni del workshop e delle offerte presenti, la seconda parte al BtoB (http://www.chinaday.it/).