Press Area

Attachments

Flussi Turistici focus provincia di Alessandria

 

 

 

Mercoledì 2 maggio, Alessandria.  Alla presenza dell’Assessore Regionale alla Cultura e al Turismo Antonella Parigi, sono stati presentati i flussi turistici relativi alla provincia di Alessandria.

Il Presidente della Provincia Gianfranco Baldi, Il Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, il Presidente Alexala Sergio Guglielmero ed il Direttore Dip. Giurisprudenza,Scienze Poliche Economiche e Sociali Università Piemonte Orientale Amedeo Avogadro-Salvatore Rizzello, hanno commentato i dati elaborati dall’Osservatorio turistico regionale e dalla Provincia di Alessandria.

 

I dati turistici relativi al 2017 registrano anche quest’anno un andamento positivo con un aumento del 2,9 % negli arrivi e del  6,7 % nelle presenze rispetto al 2016. In termini assoluti parliamo di 332.541 arrivi e 756.963 presenze. 

 

Questi territori hanno un forte potenziale turistico - dichiara Antonella Parigi, assessore regionale alla Cultura e al Turismo -. Il settore potrà crescere se saprà sviluppare reti di collaborazione e progetti su area vasta, con l'obiettivo di crescere nei numeri ma, cosa ancora più importante, la qualità e la permanenza dei turisti sul territorio. Come Regione Piemonte siamo in prima linea a supporto degli operatori e delle amministrazioni locali, come stiamo facendo con gli Stati Generali del Turismo, e con un'attenzione particolare agli investimenti".

 

Da evidenziare nella valutazione dei dati il forte incremento degli arrivi e  delle presenze dei turisti stranieri, rispettivamente + 11,2 % e + 13,9 %, questo fa si che la composizione dei turisti della provincia di Alessandria sia cosi ripartita: 57,7% di italiani e di 42,3% di stranieri , segnale di un territorio sempre più vocato al turismo leisure . I principali mercati stranieri in termini di presenze sono: Germania, Paesi Bassi , Francia,Svizzera e Lichenstein, Russia, Cina e Belgio ;  da segnalare incrementi a due cifre per Cina +50,6%, Russia + 42,6 %,  Paesi Bassi + 17,1 %  rispetto al 2016.

 

Analizzando il movimento turistico in base alla tipologia di ricettività si evidenziano : per il settore alberghiero un aumento del 1,16% degli arrivi e del 5,99%  delle presenze ; il  settore extralberghiero registra invece  un + 8,39% degli arrivi e un +8,24% sulle presenze rispetto al 2016.

 

Per quanto riguarda i numeri delle strutture ricettive nell’ alberghiero a confronto dell’anno 2016, si evidenzia un calo degli alberghi da 1 e 2 stelle ed un  incremento degli  alberghi 3 stelle, rimangono invariati i 4 e i 5 stelle.

In riferimento alle strutture extralberghiere sono in aumento agriturismi, bed & breakfast, affittacamere, case appartamenti vacanze e gli alloggi vacanze, tutte le altre tipologie rimangono invariate.
 
 

“ I dati che ci giungono dagli osservatori regionali e provinciali confermano risultati significativi- dichiara Gianfranco  Baldi, Presidente della Provincia di Alessandria- perché la tendenza, al di là dei numeri è  di crescita e di consolidamento. E’ quanto mai necessario fare rete tra le istituzioni e le agenzie preposte per mantenere alta l’offerta, e creare la migliore accoglienza, visto che la domanda non manca. E’ necessario quindi spingere non solo sui grandi eventi ma anche sul turismo enogastronomico e su quello sportivo, come ad es. il cicloturismo, di cui anche la Provincia si sta occupando attraverso importanti progetti sulle strade del Monferrato”. 

 

 

" La Città di Alessandria - dichiara il Sindaco della Città, Gianfranco Cuttica di Revigliasco - guarda al tema della propria attrattività in senso turistico-culturale con particolare attenzione e impegno. Lo fa con la consapevolezza che il suo territorio è importante sotto molteplici punti di vista, tra i quali vorrei sottolineare innanzitutto quello dell'essere "porta" del Monferrato, Patrimonio dell'Unesco, e luogo nel quale - dalla sua fondazione avvenuta 850 anni fa - si sono integrati saperi, esperienze e significative relazioni personali, sociali ed economico-produttive, così come presenze foriere di importanti sviluppi artistici, culturali e architettonici che hanno forgiato la nostra Città nel corso della sua storia. Alessandria oggi è davvero una bella Città e, in questo speciale anno in cui ricordiamo l'850° anniversario della nostra fondazione (1168-2018), intendiamo valorizzare sempre di più il nostro essere un luogo attrattivo e interessante, confortati anche da quanto emerso dalle ultime rilevazioni in termini di presenze turistiche con il 10,77% in più nel 2017 rispetto all'anno precedente. In tutto questo, va riconosciuto il ruolo fondamentale svolto da Alexala che ci consente di promuovere il nostro territorio in modo armonico, efficace, innovativo e particolarmente performante".

 

 

Il Presidente Alexala, Sergio Guglielmero -“ Presentare  i flussi turistici , presso l’ università sede del Master sul Turismo , frutto della collaborazione tra UPO e ATL,  è motivo di grande soddisfazione , perché è un altro importante tassello per lo sviluppo turistico della provincia di Alessandria .  I dati del movimento turistico anche quest’anno sono in crescita , a confortare un lavoro costante e professionale che il nostro territorio sta facendo da molti anni . Siamo quasi a quota 800.000 presenze , anche la permanenza media è aumentata circa 2,5 gg. Se poi volessimo fare un esercizio matematico sulla futura ATL Unica , tra ATL Asti Turismo e ALEXALA ,  le presenze sarebbero addirittura 1.100.000 . C’è sicuramente molto lavoro ancora da fare, ma la strada è tracciata se ci sarà la possibilità di lavorare tutti insieme “

 

 

A conclusione il Prof. Salvatore Rizzello dichiara che "L'esperienza positiva registrata con il primo anno del master ha dimostrato in maniera tangibile come la programmazione congiunta tra Università ed Enti territoriali nei corsi di alta formazione post lauream possa essere la chiave vincente per l'inserimento dei neo laureati nel mondo del lavoro. E' questa una strada che il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali ha già intrapreso con successo da alcuni anni: valorizzare le proprie competenze didattiche  attraverso le esperienze e le reti di relazioni offerte dal territorio, per una formazione innovativa, mirata ed efficace per l'inserimento nel mondo del lavoro"